Spam Cinese<p>nell’immagine: spam cinese nella mia casella di posta.
</p><p> </p><p> </p><p>Se la vostra preoccupazione primaria è leggere il proprio blog alla ricerca dell’ultimo messaggio di spam cinese o dell’ultimo trackback che pubblicizza cialis, allora questo tutorial farà al caso vostro.</p><p>Prima di passare alla versione 2.0 di badbehavior, usavo la 1.2.4, supportata dal modulo per Drupal. La nuova versione del potentissimo filtro anti-spam comprende anche il filtraggio dei trackback e una migliore scrematura dei falsi positivi (cosa che la 1.x non faceva). Recentemente lueperry ha rilasciato una versione del modulo modificata in modo che si possa usare BB2. Il risultato è perfetto!</p><p>Scaricate quindi il modulo patchato da drupal.org e BadBehavior 2.0.6. Sostituite ovviamente badbehavior.module (rinominatelo così) e scompattate il pacchetto zip nella cartella da caricare su modules/badbehavior. Attivate il modulo.</p><p>Potrebbe essere necessaria l’eliminazione della tabella badbehavior_logs se l’avevate già installato perchè la nuova versione aggiunge un campo (se non erro).</p><p>Aggiornamento: Su conisglio di [un lettore] metto gli screenshot delle due cartelle modules/badbehavior/ e modules/badbehavior/bad-behavior/</p><p>Directory modules Badbehavior

La directory contenente il core di Badbehavior
Directory Badbehavior</p><p>E per finire il codice SQL per la creazione della tabella. </p><p>CREATE TABLE `bad_behavior_log` (
`id` int(11) NOT NULL auto_increment,
`ip` text NOT NULL,
`date` datetime NOT NULL default '0000-00-00 00:00:00',
`request_method` text NOT NULL,
`request_uri` text NOT NULL,
`server_protocol` text NOT NULL,
`http_headers` text NOT NULL,
`user_agent` text NOT NULL,
`request_entity` text NOT NULL,
`key` text NOT NULL,
PRIMARY KEY (`id`),
KEY `ip` (`ip`(15)),
KEY `user_agent` (`user_agent`(10))
);

</p>